Wednesday, 19 February 2014

L'Ansia da Pacco

Mi sento la madre indegna di un povero blog abbandonato, lui che non ha mai fatto nulla di male, che e' sempre stato fedele compagno delle avventure di mammainse e compagnia.
Mi aggiro in punta di piedi fra vecchi post come se stessi spiando di nascosto la casa di qualcun'altro.

Ho passato gli ultimi mesi in apnea, immersa nella vita di mamma che non dorme (o almeno sempre MOOOOLTO meno di quanto avrebbe bisogno), che trascina bambini recalcitranti da un impegno all'altro e che nel "tempo libero" segue i lavori di una casa a cui verra' presto infissa la targa "villa Penelope" che ogni lavoro va fatto, disfatto, rifatto, possibilmente ripagato e rifatto un'altra volta.
L'ormai odiata dimora ci ha creato qualsiasi problema, gettando la famiglia INSE in un inferno edilizio a cui Dante si e' dimenticato di assegnare un girone, ma potendo farlo io lo metterei direttamente nel sedere di Lucifero, altro che ombelico!
Ormai sogno muratori, imbianchini, elettricisti ed idraulici che mi inseguono urlando "Devo farti una domanda, hai 5 minuti, potresti correre immediatamente alla casa nuova, questo non si può fare, questo non si può fare, questo non si può fare…."

E' successo tutto cio' che poteva succedere: sono entrati i ladri che hanno rovesciato una tanica di 300Litri giù dalle scale, hanno rubato la tanica, hanno allagato la casa, ma hanno lasciato i televisori al plasma.
A questo e' seguito una specie di episodio CSI in cui la polizia ha mandato la squadra di investigazione (si, per una tanica da 100euro), che di domenica sera alle 8 ha preso, davanti agli occhi stupefatti ed eccitatissimi della mammaInSe, impronte digitali con polverine e pennellini, ha trovato una traccia di sangue, ha rilevato il DNA ed un mese dopo ha arrestato il manigoldo. E si, avete capito bene, aveva rubato una tanica di metallo del valore di forse 100euro!

A parte questo spiraglio di vita d'azione, la mammaInSe ha avuto a che fare con finestre rigate, lavandini rovinati, caloriferi spaccati, bidet persi fra le consegne (ma mi viene il dubbio che l'abbiano usato come vaso per i fiori che qui non hanno proprio un'idea precisa di cosa sia il bidet), camini montati alla rovescia, tanto da causarle una sorta di ansia da pacco: ogni volta che arriva una consegna la mammaInSe viene presa da ansia terribile, palpitazioni, occhio che batte da stress, respiro accelerato, disturbi del sonno (pare l'unica cosa invariata rimanga sempre e solo l'appetito). Ormai anche se mi arriva un libro da Amazon corro isterica a controllare che la copertina non c'abbia le orecchie.

Per dare l'ultima botta all'equilibrio instabile della mammaInSe, l'allarme della casa nuova ha deciso di andare in palla totale, giusto intorno a capodanno.
Per una settimana di fila, a diverse ore della notte, la mammaInSe e' stata svegliata da telefonate leggermente alterate dei vicini della casa nuova che le chiedevano se gentilmente poteva alzare il sedere dal letto, infilarsi in macchina ed andare a spegnere l'allarme. Questo chiaramente quando fuori impazzava la bufera!

Ora, per la cronaca abbiamo venduto la casa dove attualmente viviamo. Se Bob the Builder e tutta l'allegra brigata non finiscono "Maison Penelope" entro 2 mesi, noi rimarremo ufficialmente senza tetto.

Qualcuno si offre per adottare la famigliaInSe? Siamo simpatici, particolarmente rumorosi ma sporchiamo pochissimo!


Foto liberamente tratte dal "PIETOSO STATO ATTUALE DELLA CASAINSE"

19 comments:

  1. sei perfettamente giustificata nella tua "latitanza" che poi scrivendo per passione e amore del blog non bisogna neanche cercarla una giustificazione....ma comunque spero che alla prossima occasione tu ci possa mostrare orgogliosamente la tua nuova casa finalmente pronta!!

    ReplyDelete
    Replies
    1. Ehm su quello ho qualche dubbio, pero' mi basterebbe avere energie sufficienti per non caracollare tristemente sul letto dopo aver messo a posto la cucina e aver mandato le 200 email ai costruttori...

      Delete
  2. Cara, che periodo movimentato hai avuto!
    E in effetti sono stupefatta per la mirabile efficienza della polizia britannica, grandissimi davvero.
    E comunque sono certa che la casa Inse quando sarà finalmente completata sarà una vera meraviglia, su questo non ho dubbi.
    Tieni duro, eh?
    Un bacione a te e ai bimbi!

    ReplyDelete
    Replies
    1. Miss il mio motto ormai e' "crollo ma non mollo", mi sento una Roky Balboa dell'edilizia urbana, una sopravvissuta dell'insediamento urbanistico!!

      Delete
  3. Coraggio, la primavera è ogni giorno più vicina e vedrai che porterà non solo tepore ma anche una villa Splendore ;) E - soprattutto - tornerai a dormire quanto basta ad un essere umano, se te lo dico io ci puoi credere!

    ReplyDelete
    Replies
    1. Sarebbe una cosa meravigliosa! Ho già' l;immagine idilliaca di me sotto le coperte che ronfo alla grande mentre fuori splende il sole e gli uccellini se la cantano!!

      Delete
  4. Noi, noi, vi ospitiamo noi!
    Stiamo un attimo fuori Londra. A Ravenna per la precisione.

    ReplyDelete
    Replies
    1. Ma che vuoi che sia, anzi pensandoci bene faccio le valigie a vengo da sola :)

      Delete
  5. Noooo i lavori in casa noooo, come ti capisco!!! Io per aver tirato su due fondelli sono due mesi che ho muratori e simili tra i piedi, oltre ovviamente alla polvere!

    ReplyDelete
    Replies
    1. Noi non ci abitiamo nella casa anche perché' non ci sono pavimenti, cucina, bagni e manca pure qualche finestra :(

      Delete
  6. Ecco perche' facciamo noi i lavori ;) Anche se prende un po' piu di tempo... Good luck in the final stretch!

    ReplyDelete
    Replies
    1. Ehm yes, not sure Massi would be up to the job :)

      Delete
  7. i lavori di muratura mettono a dura prova, e dalle foto mi sembra che lì avete fatto una cosa drastica ;-)
    mi sarebbe piaciuto vedere la squadra investigativa in azione però!

    ReplyDelete
    Replies
    1. Sono stati fantastici! Quando abbiamo trovato la macchia di sangue sulle scale e' stato epico :)

      Delete
  8. MammaInSE, che sfiga! Hai tutta la mia solidarietà..che io di sfiga me ne intendo, eh Speriamo che si sistemi tutto e in fretta.
    P.S. Certo che il titolo...devi capire che qui è la settimana della Littizzetto...il doppio senso è dietro l'angolo! Scusami ma è stata una giornata di M. e devo sdrammatizzare un po'... :-)

    ReplyDelete
    Replies
    1. Meno male, vedi alla faccia di S.E.O. mi beccherò qualche cliccata in più' sul post di qualcuno alla ricerca di contenuti compromettenti!!

      Delete
  9. Forza e coraggio. Anche se è quasi scontato che vi dovrete trasferire tipo accampamento! Non so perché ma finisce quasi sempre così. Però sarà bello ed emozionante essere finalmente nella vostra nuova casa, pensa solo a questo!

    ReplyDelete
    Replies
    1. ok, me lo ripetero' tipo mantra in continuazione!!

      Delete
  10. Ma dove si trova questa villa Penelope? no, più che altro per l'ammirazione suprema che provo verso chi ha arrestato il ladro di vernice... quasi quasi ci vengo pure io!

    ReplyDelete

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...