Thursday, 7 February 2013

Il Nome che Venne Prima di Tutto

C'erano due ragazzi, nel pieno dei loro vent'anni.
C'erano due ragazzi, nel pieno dei loro vent'anni che respiravano ambizione e coltivavano aspettative fra i college senza tempo di Cambridge.
C'erano due ragazzi che in una sera d'estate in Italia si erano scambiati un bacio che li aveva uniti, allontanati e confusi e che quella sera, dopo un mese di silenzio, si studiavano cercando di decifrarsi.

Amici da un anno, impegnati in altre complicate relazioni, si erano scoperti a poco a poco piu' affini di quanto credessero. Avevano iniziato un tango di sguardi, di parole non dette, di allontanamenti e riavvicinamenti improvvisi. Nessuno dei due aveva chiaro dove quel ballo li avrebbe portati, forse solo un'infatuazione che avrebbero diligentemente rimesso sotto il cuscino, o forse no.

E poi c'era stata l'Italia, il rincontrarsi lontani dalle scrivanie dell'universita', lontani dal giro di amicizie incrociate che avrebbero storto il naso nel vederci mano nella mano.
Ed una nottata in riva al mare non poteva far altro che concludere il nostro tango con una giravolta, un casquet ed un bacio appassionato.

Pero' adesso, tutto era tornato ad essere complicato. Ritornati in Inghilterra, ritornati alle nostre scrivanie, con quella notte d'estate alle spalle, dovevamo toglierci le maschere una volta per tutte e scoprire se per noi c'era in riserbo qulacosa di piu' che un'amicizia con una svista.
E cosi' quella sera ci siamo ritrovati seduti allo stesso tavolo, a mangiare e chiacchierare facendo un po' finta di niente ma pesando il significato di ogni frase non detta.
Non ricordo tutto quello che ci siamo detti, ma ricordo perfettamente che abbiamo parlato di futuro e che quel futuro per noi voleva dire famiglia e figli. Fra le migliaia di incertezze che avevamo a vent'anni, in quella splendida terra di mezzo che e' Cambridge, dove in tanti arrivano e che tutti prima o poi lasciano, l'unica certezza che avevamo e' che prima o poi, da qualche parte nel mondo, avrremmo costruito una famiglia.

"E poi io so gia' come si chiamera' mia figlia" dice lui
"Ma non mi dire" risponde un po' sarcastica lei
"Mia figlia si chiamera' Annachiara, perche' e' un nome candido e limpido. Ha un suono cristallino, la semplicita' di Anna e la dolcezza di Chiara" afferma lui

E cosi' mi sono innamorata, dell'uomo che e' diventato mio marito e del nome che adesso appartiene a mia figlia.
Mai potro' amare nome allo stesso modo.
Mai potro' fare dono più bello a mia figlia: non le abbiamo regalato solo un nome, le abbiamo regalato una bellissima storia.




23 comments:

  1. Ma che romantico! Bellissimo nome e bellissima spiegazione.

    ReplyDelete
  2. Si, una tenerissima storia ed un nome davvero bello.
    E' già San Valentino a Londra!? :)
    Ciao Susanna

    ReplyDelete
    Replies
    1. Gia' quest'anno ho deciso di portarmi avanti!!!

      Delete
  3. Bellissima storia, vostra figlia sarà sempre orgogliosa del suo nome che è stato l'origine della vostra famiglia.

    ReplyDelete
    Replies
    1. Spero proprio di si e spero che continuera' a raccontare questa storia con orgoglio!!

      Delete
  4. Mi hai fatta piangere! :) Belli! E bellissimo il nome, meraviglioso!

    ReplyDelete
    Replies
    1. Ogni tanto mi lascio andare anche io ai ricordi romantici!!

      Delete
  5. Mi sono commossa, hai fatto piangere anche me.
    La vostra è una storia bellissima, come lo è la vostra famiglia.
    Ora rileggo il post, non sarà l'ultima volta, già lo so.
    Un bacione, cara.

    ReplyDelete
    Replies
    1. Grazie!! Sono anche un po' arrossita ;)

      Delete
  6. Prima di avere una minima idea che saremo diventati genitori, lui mi ha detto che sua figlia si chiamerà Sophiè... a me si e sciolto il cuore perché anche mia figlia volevo chiamarla Sophiè :)
    Ma siamo diventati genitori e nostro FIGLIO si chiama Evan!

    ReplyDelete
    Replies
    1. C'e' sempre tempo per una Soohie no???????

      Delete
  7. Ma quanto mi piacciono le storie d'amore, tutte. Ma non ho mai letto Harmony in vita mia.
    Bellissimo il nome. Piace tanto anche a me.

    ReplyDelete
    Replies
    1. Grazie anche se qui la chiamano in tutti i modi possibili! Ho sentito un'amichetta chiamarla Annaquauaua sigh!!!

      Delete
  8. Bello, bello, bello!....Sniff.

    ReplyDelete
  9. bimba fortunata figlia dell'amore.

    ReplyDelete
  10. Bella storia e bel nome, complimenti!!!!

    ReplyDelete
  11. Che grande dono d'amore per tua figlia.
    E capisco come ci si possa innamorare di un uomo che a) si è fondamentalmente ai primi approcci e parla di figli b) ha già in mente addirittura il nome, un nome denso di amore.

    ReplyDelete
  12. Grazie a tutte per essere passate ed avere letto una parte della nostra storia, effettivamente e' un pezzettino di vita che per me e' molto speciale!

    ReplyDelete
  13. E' da un po' che non passo e sto recuperando nella lettura dei tuoi post.. che bella la vostra storia e grazie per averla condivisa.
    PS: abito a Cambridge ma ho conosciuto mio marito a Londra, un pochino mi sono commossa anche io:)

    ReplyDelete

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...