Monday, 2 July 2012

Surviving Tips

Come si fa a sopravvivere l'arrivo di un neonato (o del secondo o del terzo..)??
Certe donne sembrano nate per essere mamme: appena vedono un alienino sotto i tre mesi e sopra i 10 pannolini al giorno, vanno in brodo di giuggiole. Vorrebbero passare tutta la giornata a cullarlo, baciarlo, cambiarlo, vezzeggiarlo e viziarlo. Allattano per anni ed hanno un personale record di cambio pannolino sotto i 10 secondi.
Ma se proprio non fai parte di questa categoria olimpionica, magri hai bisogno di un paio di consigli che ti aiutino ad arrivare a fine giornata


Ci sono un paio di cose che per me funzionano:


1) Leggi un libro: ok magari non e' che hai tutto questo tempo per leggere. Magari mentre allatti, o mentre ti sei furtivamente rinchiusa in bagno per avere cinque dico cinque minuti di solitudine. Che tra l'altro, aprendo una piccolissima parentesi, non trovate che il bagno sia l'unica scusa che vi permette di mollare la prole a qualcuno e chiudervi a chiave in solitudine? Una specie di zona franca della casa dove nascondersi di tanto in tanto? Chi può onestamente giurare di non essersi mai chiusa in bagno solo per potersi sedere li' sulla vasca da bagno (!), lontano dalle urla, a leggersi un libro, o anche solo il bugiardino delle medicine? O magri mangiarsi un cioccolatino????
Leggi qualcosa che non sia "baby related", ovvero: butta via Tracy Hogg, Gina Ford e Estevill (che non e' che sono letture rilassanti e soprattutto non valgono come "me time") e leggi qualcosa con una trama avvincentissima che non puoi proprio mettere giù!! Il mio Baby Brain al momento non mi permette di andare su nulla di troppo impegnativo per cui sto finalmente leggendo gli ultimi due libri di Harry Potter e me li GODO TANTISSIMO


2) Un po' di sana "retail therapy" detto anche banalmente shopping!! Ecco ad un mese dal parto non mi sento proprio lanciata all'acquisto di bikini, scarpine eleganti e gonne francobollo. Mi sono allora rifugiata all'acquisto sicuro di un oggetto utile che non deve essere brutto per forza: la borsa del passeggino. Dopo averne vagliate a centinaia, sono giunta a questa marca qui www.pacapod.com ed in particolare a questa borsa qui:
Giuro e' fighissima, dentro ci sono altre due borsette che si possono appendere separatamente al passeggino per il cambio e la pappa, oppure per portatile e l'Ipad..... (chiaramente nessuno mi ha chiesto di pubblicizzare questa marca, mi piace e basta, spero sia chiaro...)

3) Fai e pensa a cose belle: trova cinque minuti per fare quello che ti piace. Scrivere, leggere, fare fotografie, cucinare una torta o dei biscotti, l'uncinetto o la fisica quantistica, basta che dia soddisfazione a te! Pianifica una vacanza o sogna un weekend romantico...prima o poi succederà di nuovo!! Noi stiamo sognando un weekend senza nani al The Waterside Inn. Voglio dire, se devi progettare e sognare, almeno fallo per bene!!!


4) Fatti un the (o caffe' o tisana, magari lasciando perdere il whisky se sei da sola con i bambini...): l'unico consiglio di qualche utilità che mi sia mai stato dato da un Health Visitor (entità creata dall'NHS per dare consigli inutili alle mamme e far ricadere sensi di colpa atavici sulla mamma se non fa "allattamento a richiesta"). Un giorno sono andata dalla mia HV chiedendo disperatamente aiuto: la mia primogenita piangeva da mane a sera senza sosta e non sapevo più se avesse fame, sonno, coliche o si disperasse per aver scoperto che io sarei stata sua mamma per sempre. La donnina mi risponde:"Darling, make yourself a nice cup of tea" (tesoro fatti una bella tazza di the').
Ed io povera ragazza confusa:"Ma perché fa bene alla bambina in qualche modo? Credevo che la theina fosse il male come la caffeina la cioccolata e tutte le cose buone del mondo!!
E lei serafica:" Ma no cara, a volte piangono e basta, allora tu la metti nella culla a piangere disperata, te ne vai in cucina, accendi la radio cosi non la senti e ti fai una tazza di the!"
Lo so che può' sembrare una cattiveria, ma piuttosto che buttare il pupo in lavatrice e' meglio prendersi una mini tregua di pochi minuti, fare due respiri, bersi un the' e poi ricominciare a calmare il pupo quando sei un po' più calma pure tu!!


5) Evita frequentazioni troppo intense con amiche sopra il metro e ottanta e sotto i cinquanta chili con chiome bionde e fluenti: un attacco all'autostima non e' il modo migliore per affrontare un'altra notte insonne.


No comments:

Post a Comment

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...